Problema durante plave solve con i vari filtri 🇮🇹


#1

Buongiorno,
nelle ultime serate ho notato un problema durante il cambio di filtro in una sequenza.
cerco di spiegarmi meglio, ho impostato una sequenza Ha, L,R,G,B, le immagini relative al primo gruppo le esegue correttamente anche la messa a fuoco iniziale, poi nel passaggio per esempio da Ha a L ho notato che durante la fase di plate solve non sempre The Sky riesce a risolvere correttamente (sembra quasi croppi l’immagine utilizzando solo la parte centrale, anche se ho impostato full frame nel setup del plate solve), con conseguente blocco della sequenza. Il plate solve viene fatto sempre utilizzando il filtro L, ma ho notato che le immagini sono ovviamente fuori fuoco in questa fase ( perchè il fuoco era impostato per il filtro precedente), dando problemi a The Sky nel riconoscimento del campo. Se forzo la messa a fuoco manualmente, il plate solve funziona e The Sky usa correttamente l’immagine non croppata per la ricerca del campo.C’è un modo per ovviare al mio problema, ho per caso omesso qualche impostazioni che fa si che durante il Plate solve il fuoco nel cambio filtro venga corretto?
Se tale impostazione non esiste sarebbe utile secondo voi mappare le differenze di passi per i vari filtri in modo che vi sia una sorta di correzione durante queste fasi?
Vi ringrazio anticipatamente
Luca

ps la strumentazione usata FSQ 106 con riduttore 0.73 e CMOS QHY163M, ultima versione di Voyager


#2

Buongiorno Luca,

la risposta è no … Voyager non gestisce gli offset dei filtri per svariati motivi. Di solito in caso di filtri parafocali anche il fuori fuoco è tollerato nei sistemi di platesolving compreso TSX.

Il problema è come mai è cosi lontano il fuoco ? E un filtro di spessore diverso dagli altri ?

Voyager non indica a TSX di fare alcun crop sull’immagine se non glielo chiedi tu nelle impostazioni di plate solving usando il subframe. TSX realizza da solo un crop se lo ritiene necessario a sua completa autonomia. Detto questo se hai selezionato il filtro L per il plate solving ed il filtro attuale non è parafocale la tolleranza dipende dagli algoritmi di TSX.

Se può esserti utile puoi gestire il platesolving facendolo fare con il filtro attuale, è un’opzione destinata alle riprese fotometriche. In quel caso alza i tempi di scatto del plate solve per ovviare al filtro narrow.

Inoltre se usi Maxim o TSX e il focheggiatore è connesso anche a loro puoi usare li l’offset dei filtri (questo è uno dei motivi percui Voyager non gestisce l’offset oltre al fatto che occorre avere un focheggiatore con i fiocchi e non tutti lo hanno).

Saluti
LO


#3

In effetti il filtro Ha non è dello stessa marca degli altri…quindi mi aspetto delle differenze. Questa sera provo nuovamente con l’impostazione del plate solving con filtro attuale e ti faccio sapere…in caso ti apro una richiesta in privato…ho un po’ di cosette che a volte mi danno problemi e che forse necessitano di un occhio esperto :slight_smile:
grazie
Luca


#4

Se non è della stessa marca allora si spiega, ad esempio tra astrodon e baader ci sono 2 mm di differenza … il fuoco è in tutt’altro posto. L’offset con il tuo tele ridotto è un terno al lotto fare l’offset e tornare indietro significa perdere il fuoco nel 99% dei casi … essere sicuri di aver fatto il fuoco giusto e non spostarlo più è la soluzione che adotta Voyager.

Puoi sempre creare due profili diversi con settaggi di platesolving diversi e fare sequenze dedicate ai narrow.

Se hai bisogno, la mail è quella in licenza.
LO


#5

in effetti non avevo pensato a creare due profili :slight_smile: ci proverò


#6

c’è l’opzione per il clone, poi modifichi quanto ti serve